Vacanze in Basilicata - ItaliaGuida

Monumenti a Pisticci

Cosa vedere nel centro storico di Pisticci:

  • La Torre dell'Orologio e sullo sfondo la cupola della Chiesa Madre, PisticciChiesa Madre dei Santi Pietro e Paolo;
  • Ruderi del Castello normanno. Tra i resti possiamo ammirare un torrione quadrato con decori di archetti a tutto sesto;
  • Torre dell'acquedotto: ingente torre cilindrica edificata nel 1930;
  • Torre Bruni: torre di forma cilindrica, di antichissime origini anche se è incerta la data di costruzione. Una leggenda narra che per un periodo breve periodo Bruto trovò rifugio in seguito alla congiura contro Cesare;
  • Palazzo De Franchi: strutturato da un loggiato a quattro arcate a tutto sesto presenta uno stile rinascimentale. Presenta inoltre un imponente portale in pietra bianca sul quale domina lo stemma nobiliare;
  •  Palazzo Rogges;
  • Rione Dirupo: una delle 100 meraviglie della "Piccola Grande Italia";
  • Chiesa dell'Immacolata Concezione: costruita nel XVI secolo, si presenta come una piccola chiesa con una pianta a croce latina e un soffitto in legno a carena di nave sul quale sono state dipinte decorazioni floreali e raffigurazioni di santi;
  • Chiesetta della Madonna di Loreto: si attesta la sua presenza già nel Cinquecento e un successivo ampliamento nell’Ottocento, custodisce la statua di San Salvatore Sacquegna;
  • Chiesa di Sant'Antonio o del Convento: posta sulla piazza centrale di Pisticci, fu parte del convento di Santa Maria delle Grazie fino al 1860, che successivamente fu utilizzato dal municipio. Presenta una struttura a tre navate, notevoli sono gli altari barocchi e in marmo di Carrara, inoltre affreschi e molti dipinti decorano gli interni, tra cui anche uno di Andrea Vaccaro;
  • Palazzotto o Palazzocchio: fu edificato per mano di Pietro e Antonio Laviola tra il 1528 e il 1571, grazie alla sua posizione dominatrice fu indicato con il nome di Palazzocchio, oggi ospita un archivio del Cinquecento;
  • Palazzo del tribunale;
  • Chiesa di San Rocco: da un progetto dell’architetto Ernesto Lapadula la chiesa fu edificata tra il 1930 e il 1934. Presenta una struttura a tre navate con una serie di affreschi riguardo la vita di San Rocco, risalenti al 1940, inoltre è anche custodita la statua del santo patrono realizzata in lamina d’oro, primo esempio italiano dello stile novecento su un edificio religioso;
  • Torre dell'orologio in Piazza Plebiscito;
  • Piazzetta di Sant'Antuono con fontana e chiesetta;
  • Monumento ai Caduti;
  • Palazzo Giannantonio: presso tale edificio oggi ha sede il Comune, con evidente stile cinquecentesco fu terminato solo nel 1695. Di particolare interesse il portale monumentale protetto da un cancello in ferro battuto intarsiato e una corte interna con una cisterna;
  • Abbazia del Casale;
  • Chiesa di Cristo Re: struttura in stile moderno con favolosi mosaici in oro, edificata attorno agli anni 60. Un imponente Cristo sovrasta la chiesa mentre la piazza della parrocchia e una chiesa abbandonata circondano la circondano.
  • Statua bronzea in onore di Padre Pio, dello scultore Egidio Ambrosetti, posta presso la piazza principale della città, Piazza Umberto I, luogo in cui ha sede la chiesa di Sant'Antonio di Padova.

I dintorni di Pisticci:

  • Cappella della Madonna delle Grazie: poco distante dal centro abitato, presenta interni riccamente decorati e un ingente altare con statua della Madonna;
  • Area archeologica dell'Incoronata (località di San Teodoro);
  • Castello di San Basilio;
  • Piazza Elettra: la piazza fa parte della frazione di Marconia, in memoria della figlia dello scienziato Guglielmo Marconi da cui anche la città prende il nome. La struttura desta interesse essendo un classico esempio di un centro abitato sorto in epoca fascista dopo la bonifica delle paludi con la torre littoria al centro circoscritta da edifici fascisti e religiosi, l’assetto fu costruito in base alle proporzioni auree.
  • Piazza Bologna Marconia - Monumento al Confinato Politico, edificato nel maggio del 1980 in memoria della colonia confinario di Pisticci, durante il fascismo.

Alto pagina

Arte e storia in Basilicata

Terra di Lucania

Archeologia in Basilicata

Folklore e tradizione in Basilicata

Artigianato in Basilicata

Enogastronomia in Basilicata

Itinerari turistici in Basilicata

Piccoli tesori in Basilicata

Informazioni Turistiche

Ricettività

Realizzazione siti internet per Turismo

Vacanze in Basilicata - ItaliaGuida c/o Opera Digitale Srl - Via Bargagna N° 60 (Piano 3°) - 56124, Pisa (PI) - Italy
Tel. +39 050 9913648 - Fax +39 050 9913647 - Posta:
Partita IVA: - Codice fiscale: